Estrattore di succo Kenwood: l’alternativa a succhi e centrifughe da bar


Ami estratti e centrifughe di frutta e verdure e stai cercando un elettrodomestico che ti permetta di ottenere a casa un risultato in tutto e per tutto paragonabile a quello di bar e negozi specializzati? Un estrattore di succo Kenwood, o di un’altra marca paragonabile, è quello che fa al caso tuo. Fortunatamente oggi ne trovi in commercio di diversi modelli, tra cui scegliere quello che meglio si adatta alla tue esigenze. Una precisazione, però, va fatta subito: scegliere un estrattore di succo “di marca” potrebbe non essere l’opzione più economica. Anzi, sul mercato si trovano oggi estrattori decisamente più economici – alcuni costano addirittura poche decine di euro. È, però, di certo l’opzione più sicura, soprattutto se si guarda alla qualità tanto dell’elettrodomestico, quanto del risultato finale.

 

Estrattore di succo Kenwood: le ragioni di una scelta

In altre parole? Un estrattore di succo Kenwood o di un’altra buona marca del settore è l’unico che può assicurarti di ottenere estratti ricchi di sostanze nutritive e che mantengano praticamente inalterate le proprietà di frutta e verdura. Una delle caratteristiche principali degli oggetti di questo tipo, infatti, è il basso numero di giri (davvero molto inferiore a quello di una più tradizionale centrifuga, per esempio): semplificando, la vite da cui dipende il funzionamento degli estrattori gira molto lentamente, evitando il surriscaldamento dell’elettrodomestico che potrebbe guastare le proprietà organolettiche degli alimenti e facilitarne l’ossidazione. Gli estrattori a freddo, insomma, solo l’unica soluzione a prova di alimentazione sana. Il tutto senza considerare che spendere di più per un estrattore, nella maggior parte dei casi, significa poter godere di tutta una serie di valori aggiunti come una scocca e delle componenti facili da montare e rimontare (cosa indispensabile per assicurarsi la corretta manutenzione dell’elettrodomestico e la sua durata nel tempo) o un design curato nei minimi particolari (che è un dettaglio da non trascurare se si vuole tenere l’estrattore sempre in cucina e farlo diventare una sorta di complemento d’arredo) e persino una maggiore silenziosità. Il costo maggiore di un estrattore di succo Kenwood, insomma, è più che ammortizzato dai vantaggi di un elettrodomestico di marca.